Home / Media - Novità / Comunicati e notizie / Trapianto di polmone: online il rapporto sulla qualità degli interventi

Trapianto di polmone: online il rapporto sulla qualità degli interventi

COMUNICATO


Il Centro nazionale trapianti pubblica la nuova edizione della valutazione della qualità dell'attività di trapianto di polmone per il periodo 2002-2019. Attraverso l'analisi condotta dal Sistema Informativo e di Elaborazione Dati del Cnt, questo rapporto fornisce un quadro dettagliato dell'attività per singola struttura ospedaliera dotata di un centro trapianti di polmone e dell'intero percorso assistenziale dei pazienti: dall’iscrizione in lista d'attesa alla probabilità di essere trapiantato fino ai risultati dell'intervento, incluse le fasi del post-trapianto e di follow-up.  

Il report intende fornire un valido strumento di valutazione delle attività dei centri, proponendo un'analisi dei dati che consenta un confronto su casistiche standard (con particolare riferimento ai fattori prognostici dei pazienti). Inoltre, questa edizione si arricchisce di alcuni approfondimenti come l'analisi degli esiti dei trapianti per un sotto-periodo (limitato agli interventi dal 2015) ma per i quali sono disponibili un numero maggiore di informazioni sul paziente. 

Nel nostro Paese, dal 2002 al 2019 sono stati 2.021 i trapianti eseguiti in 12 centri autorizzati; i pazienti ricompresi nell'analisi sono stati complessivamente 1.879 (di cui 109 pediatrici). Nel periodo complessivo 2002-2019 il tasso di sopravvivenza del paziente ad un anno dall'intervento è del 71.2% e a 5 anni del 49.6%, ma se si prendono in considerazione solo i trapianti effettuati dal 2016 al 2019 la sopravvivenza a un anno sale al 75,8%.  

L'aggiornamento del rapporto sui trapianti di polmone segue quelli effettuati lo scorso anno sulla qualità del trapianto di rene e nel 2020 sull’attività di trapianto di cuore. "La valutazione degli esiti è uno dei compiti più importanti del Cnt perché consente alla Rete trapiantologica di analizzare nel dettaglio l'attività clinica e assistenziale, di identificare le criticità e di intervenire prontamente per risolverle", commenta il direttore Massimo Cardillo. "Si tratta di dati che si sono rivelati preziosi nell'ultimo biennio per contrastare tempestivamente gli effetti indiretti della pandemia sul funzionamento dei servizi sanitari e continuare a garantire al meglio possibile il diritto alla salute dei nostri pazienti". 

[COMUNICATO STAMPA N. 2 DEL 24/03/2022]

>>> Consulta la Valutazione degli esiti dei trapianti di polmone (2002-2019)



Data di pubblicazione: 14 marzo 2022 , ultimo aggiornamento 24 marzo 2022


Condividi

Novità


Media

.