Home / Media - Novità / Comunicati e notizie / Il consenso alla donazione di organi e tessuti diventa digitale

Il consenso alla donazione di organi e tessuti diventa digitale

NOTIZIA


Apre banner DigitalAido

Un click per esprimersi a favore della donazione di organi e tessuti: con l’applicazione DigitalAido, disponibile da oggi su App Store e Google Play, e grazie al Sistema Pubblico di Identità Digitale - SPID, si aggiunge un’importante modalità con cui i cittadini possono registrare il proprio consenso alla donazione. Con l’app sarà possibile anche iscriversi all’associazione e restare informati sulle tante iniziative di sensibilizzazione promosse dai volontari sui territori.

La registrazione del consenso, sempre se si è in possesso della SPID o della firma digitale, può essere effettuata anche direttamente sul sito dell'Aido.

Il progetto, presentato oggi nel corso di una conferenza stampa a cui è intervenuto il direttore del Cnt, inaugura un modo nuovo e interamente digitale con cui i maggiorenni possono dichiarare il consenso alla donazione e registrarlo contestualmente nel Sistema Informativo Trapianti, grazie ad un accordo di collaborazione tra il Centro e l’Aido. «Questa applicazione è la testimonianza tangibile di quanto sia ancora prezioso il contributo dell'associazione, e di quanto sia essenziale che le istituzioni, nel nostro caso il Cnt e il Servizio sanitario nazionale, coltivino costantemente un'alleanza virtuosa con il mondo del volontariato», commenta Cardillo. E prosegue: «Se il sistema trapiantologico italiano si è affermato nel tempo come un’eccellenza internazionale è anche grazie al lavoro comune di professionisti e cittadini comuni, che insieme continuano a testimoniare che il trapianto è vita e che la donazione di organi, tessuti e cellule è un valore tra i più alti della società contemporanea».

A 50 anni dalla sua nascita, Aido celebra la sua instancabile attività di sensibilizzazione e informazione rivoluzionando il modo con cui, da oggi in avanti, i volontari promuoveranno l’adesione alla donazione di organi e tessuti. «Spid e firma digitale assumono un nuovo significato- afferma la presidente Flavia Petrin- e diventano strumenti a servizio non più solo del singolo cittadino, nel suo diritto di cittadinanza digitale, ma della collettività tutta, a tutela di quel diritto alla salute che passa anche attraverso la donazione».

Consulta il programma della Giornata nazionale del sì di Aido (Bergamo, 26 settembre 2021).
Per informazioni e approfondimenti: www.giornatanazionaleaido.it 
Per interagire sui social:
@aido_nazionale
#giornatanazionaledelsì
#ilpercorsodiunsì
#iodicosì


Data di pubblicazione: 24 settembre 2021 , ultimo aggiornamento 21 ottobre 2021


Condividi

Novità


Media

.