Home / Media - Novità / Comunicati e notizie / Il Centro Nazionale Trapianti pubblica il Position Paper sulla determinazione di morte con standard neurologico

Il Centro Nazionale Trapianti pubblica il Position Paper sulla determinazione di morte con standard neurologico

NOTIZIA


Il 5 agosto 1968 la rivista scientifica JAMA pubblicò una ricerca della Harvard Medical School nella quale si riconosceva come il coma, la perdita irreversibile di qualsiasi funzionalità cerebrale e l'impossibilità di una respirazione autonoma fossero i nuovi criteri in grado di spostare il concetto di morte dal cuore al cervello. Prima di allora la morte veniva diagnosticata usando criteri cardiologici. Il rapporto di Harvard, invece, ha stabilito che la fine della vita è definibile con la morte di tutto il cervello, dando dei criteri ancora oggi attuali e riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale e dalle legislazioni di tutti i Paesi culturalmente avanzati.

Allo scopo di definire in modo chiaro il concetto di morte cerebrale, condizione essenziale per procedere al prelievo degli organi a scopo di trapianto, il Centro Nazionale Trapianti pubblica il Position Paper  nel quale fornisce gli elementi informativi essenziali sul tema.

Il documento è stato redatto da esperti in materia, quali: F. PROCACCIO, Direttore S.C. Anestesia e Reparto di Terapia Intensiva Neurochirurgia, A.O.U. di Verona, P. P. DONADIO, Direttore S.C. Anestesia e Rianimazione, Ospedale Molinette di Torino, A. M. BERNASCONI, Presidente ANED, A. GIANELLI CASTIGLIONE, Second Opinion medico-legale del Centro Nazionale Trapianti, A. NANNI COSTA, Direttore del Centro Nazionale Trapianti.

Il documento “Determinazione di morte con standard neurologico”.pdf (143 KB) è disponibile anche nella sezione dati e documentazioni del sito CNT nell’area dedicata alle pubblicazioni scientifiche relative ai trapianti.


Data di pubblicazione: 3 agosto 2009


Condividi

Novità


Media

.