Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti




Organi
Tessuti
Cellule emopoietiche
Cellule riproduttive

FAQ - Tessuti


Chi è il donatore di tessuti ?
Il donatore di tessuti può essere una persona deceduta o una persona vivente.
Quali tessuti possono essere donati ?
Vasi (arterie e vene), valvole cardiache, tessuto muscolo-scheletrico, cornee, cute, placenta, sangue del cordone ombelicale.
Come avviene la donazione da vivente ?
Nel caso della donazione da vivente, i tessuti vengono raccolti nel corso di un’operazione chirurgica alla quale il paziente è sottoposto. I tessuti (vene safene, placenta, testa di femore) sono “scarti” sanitari della procedura chirurgica, che in questo modo sono recuperati e, dopo un adeguato trattamento, possono diventare un prezioso ausilio per altri pazienti, per la cura di particolari patologie.
A cosa servono i tessuti donati ?
I tessuti vengono utilizzati in diversi settori della chirurgia, come ad esempio chirurgia vascolare, chirurgia ricostruttiva, chirurgia ortopedica, urologia, oculistica, cardiochirurgia… Normalmente i tessuti sono utilizzati in determinate procedure chirurgiche, in sostituzione di analoghi presidi artificiali o biologici, in quanto presentano vantaggi rispetto a questi tipi di prodotti. Per esempio sono utili nelle sostituzione di valvole cardiache, nei by-pass aorto - femorali, come riempitivo, nelle ustioni o nelle ulcerazioni della pelle (cute, membrana amniotica da placenta), in gravi patologie della vista (cornee).
Dove sono conservate le cellule e i tessuti ?
Le cellule e i tessuti possono venire conservate in apposite banche. Per maggiori informazioni, consulta le pagine "Banche dei tessuti" e "Banche di sangue cordonale"
Cos’è una banca dei tessuti?
È una struttura sanitaria pubblica che raccoglie, conserva, tratta e distribuisce tessuti umani a scopo di trapianto, garantendone la tracciabilità, la qualità, l’idoneità e la sicurezza.
È necessario verificare la compatibilità con il donatore per ricevere un innesto di tessuto?
Usualmente no, in quanto i tessuti presentano scarsa immunogeneticità, pertanto il rigetto è estremamente improbabile. È necessario verificare altri criteri, relativi alle caratteristiche del tessuto, all’età del donatore, alla tipologia di intervento.
Esiste una lista d’attesa per il trapianto di tessuti ?
Per la maggior parte dei tessuti non esistono liste d’attesa regionali o nazionali come per il trapianto di organi, in quanto di norma il tessuto viene utilizzato come salva-funzione e rappresenta un’alternativa migliore rispetto ad altre possibile scelte terapeutiche. Ci può essere un’attesa legata alla lista operatoria del centro chirurgico che deve effettuare l’innesto o, talvolta, ci può essere una scarsa disponibilità nelle banche della tipologia di tessuto richiesto, situazione che si verifica soprattutto per le cornee.



  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Visualizza la media voti di questa pagina

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5


Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589