Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti




Organi
Tessuti
Cellule emopoietiche
Cellule riproduttive

FAQ - Accertamento di morte


Come fanno i medici a stabilire che una persona è morta?
Consulta la pagina dedicata alla sicurezza del trapianto
Chi accerta la morte?
Gli accertamenti devono essere effettuati da un Collegio Medico composto da 3 specialisti (un neurologo, un medico legale, un anestesista-rianimatore), registrati e ripetuti per tutto il periodo dell’osservazione (6 ore per adulti e bambini).
Cosa determina la morte di una persona?
La morte di una persona è determinata esclusivamente dalla morte del cervello, indipendentemente dalle funzioni residue di qualsiasi organo. Per questo motivo in un soggetto deceduto in condizioni di morte cosiddetta “encefalica”, se si mantiene una ventilazione meccanica, il cuore può battere per alcune ore. La donazione di organi può essere effettuata solo in questi casi.
Si possono prelevare gli organi da una persona in coma?
Il coma è una condizione patologica caratterizzata da perdita della coscienza, motilità spontanea e sensibilità. Il paziente in coma è vivo e non si procede quindi MAI al prelievo di organi.
È possibile confondere la morte cerebrale con il coma?
No, le procedure diagnostiche consentono di escludere (con sicurezza) questa possibilità.




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589