Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti




Organi
Tessuti
Cellule emopoietiche
Cellule riproduttive

FAQ - Donazione e trapianto


Perché donare i propri organi e tessuti?
Decidere di donare i propri organi e tessuti dopo la morte è un gesto di grande generosità. Così facendo si dona ad uno o più pazienti, in molti casi in fin di vita, la possibilità di guarire e riprendere una vita normale.
Quali organi e tessuti possono essere donati dopo la morte?
ORGANI: cuore, reni, fegato, polmoni, pancreas e intestino.
TESSUTI: pelle, ossa , tendini, cartilagine, cornee, valvole cardiache e vasi sanguigni.
Un donatore unico può, quindi, aiutare più pazienti.
Quali organi e tessuti possono essere donati da donatore vivente?
ORGANI: rene e parte del fegato.
TESSUTI: midollo osseo, cute, placenta, segmenti osteo-tendinei, cordone ombelicale.
Quando avviene la donazione di organi?
La donazione di organi e tessuti può avvenire soltanto in seguito a diagnosi di morte con criteri neurologici e se il defunto ha espresso in vita la volontà a diventare donatore. Può aver parlato con i famigliari, depositato la sua volontà presso gli sportelli ASL attivi per la registrazione delle dichiarazioni di volontà, oppure aver conservato tra i documenti che portava nel portafoglio una nota scritta. Per i dettagli sulle modalità possibili per esprimere il proprio consenso alla donazione, vedi la pagina "come donare"
Fino a quale età si possono donare organi e tessuti?
Non esistono precisi limiti di età. In particolare le cornee e il fegato possono essere prelevati da donatori di età anche superiore a 80 anni.
Come manifestare la volontà di donare?
Per conoscere le modalità di donazione, vedi la pagina "come donare"
A chi va consegnato il tesserino?
Il tesserino va portato sempre con sé, insieme ai documenti personali. È importante comunque comunicare la propria volontà anche ai familiari.
In caso di smarrimento del tesserino cosa devo fare?

Si può scrivere una qualsiasi nota (foglio bianco) riportando: nome e cognome, dati anagrafici, manifestazione di volontà (voglio donare organi e tessuti, oppure non voglio…), data e firma. Anche questa modalità è considerata valida ai fini della dichiarazione di volontà.

Nella pagina "Come donare" si può scaricare un file pdf (20 Kb) col tesserino da stampare, compilare, firmare e conservare tra i propri documenti personali

Se si è portatori di epatite C o di altre patologie si possono donare lo stesso gli organi?
Vengono categoricamente esclusi da qualsiasi tipo di prelievo pazienti con:
  • sieropositività da HIV1 o 2 (per maggiori informazioni, consulta la pagina "Persone affette da HIV");
  • positività contemporanea ad epatite B e D;
  • tumori maligni in atto (tranne alcune precise eccezioni);
  • infezioni sistemiche sostenute da microorganismi per i quali non esistono opzioni terapeutiche praticabili;
  • malattie da prioni accertate.
A cosa si riferiscono i campi “documento” e “n.” presenti sul tesserino blu?
Questi campi si riferiscono al documento d’identità (carta d’identità, patente, passaporto), che, tuttavia, non è un dato obbligatorio ai fini della dichiarazione di volontà.
Il documento di riconoscimento ha una scadenza. Quando scade è necessario manifestare nuovamente la volontà?
No, la manifestazione di volontà non è legata in alcun modo alla scadenza del documento che viene indicato sul tesserino. La manifestazione di volontà è considerata valida fino a quando non viene presentata una successiva dichiarazione contraria alla precedente. In questo caso fa fede la data di sottoscrizione della nuova dichiarazione.
Ho già la tessera AIDO (o tessera di altra Associazione) cosa devo fare col "tesserino blu"?
Qualsiasi dichiarazione che contenga: cognome e nome, dati anagrafici, dichiarazione di volontà, data e firma è considerata valida ai fini della dichiarazione di volontà. Se sulle tessere delle Associazioni sono riportati questi dati, anche queste sono considerate valide; in questo caso, non è necessario compilare il tesserino blu (pdf, 20 Kb) che era stato distribuito nel 2000 dal Ministero della Salute.
Se non si esprime la volontà a donare vale il silenzio-assenso?
No, al momento attuale in assenza di espressione di volontà del defunto, sia scritta che orale, viene effettuato un colloquio con i familiari i quali possono, eventualmente, opporsi al prelievo.
Quali associazioni si occupano di donazione e trapianti di organi e tessuti?
Per le informazioni sulle associazioni, consulta la pagina "Associazioni di settore".
È possibile trapiantare organi provenienti da animali?
Si, gli organi di animali, in particolare di maiale e di babbuino, potrebbero costituire una valida alternativa agli organi umani ma solo come soluzione ponte in attesa di un organo umano. Tuttavia, questo tipo di trapianto ( chiamato “xenotrapianto”), potrebbe esporre il paziente a gravi rischi per la salute a causa di mutazioni o fenomeni di ricombinazione nel ricevente umano a carico di virus provenienti dal donatore animale.
Si può trapiantare il cervello?
No, per legge non è possibile.
Si possono trapiantare gli organi riproduttori?
No, la legge non lo consente.
È possibile decidere in vita a chi verranno donati i propri organi ?
No, gli organi vengono assegnati ai pazienti in lista di attesa in base alle condizioni di urgenza ed alla compatibilità clinica ed immunologica del donatore con i pazienti in attesa di trapianto.
Quanto costa ricevere un organo?
Nulla. I costi del trapianto sono totalmente a carico del Servizio Sanitario Nazionale.



  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Visualizza la media voti di questa pagina

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5


Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589