Menu nascosto all'interno della pagina
Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti





Donazione

In questa sezione sono illustrate le modalità per diventare donatore di cellule staminali emopoietiche. Questo tipo di cellule adulte può essere prelevato dal midollo osseo, dal sangue periferico e da quello del cordone ombelicale. Chiunque può diventare un donatore di cellule staminale emopoietiche, purché sia in salute e non sia affetto da malattie trasmissibili con il sangue. 

Perché donare?

Negli ultimi quarant’anni, la ricerca scientifica ha permesso agli ematologi di tutto il mondo di utilizzare le cellule staminali emopoietiche per curare un numero sempre maggiore di malattie del sangue e non solo. I primi trapianti di staminali emopoietiche venivano eseguiti esclusivamente tra fratelli compatibili e solo successivamente, grazie all’istituzione di Registri nazionali e internazionali di donatori volontari, è stato possibile ricorrere a donatori non familiari.

Anche oggi, le prime ricerche di un donatore avvengono inizialmente nell’ambito familiare (generalmente un fratello/sorella). Tuttavia, la possibilità di identificare un donatore familiare è pari soltanto al 25%. Quindi, per aumentare la probabilità di identificare un donatore compatibile, sono nati in tutto il mondo dei Registri Nazionali, veri e propri archivi collegati tra di loro nei quali figurano le caratteristiche genetiche dei potenziali donatori.

Per donare le cellule staminali da midollo osseo e da sangue periferico è necessario iscriversi a un registro: il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (internazionalmente noto come Italian Bone Marrow Donor Registry o IBMDR). Nel caso in cui venga individuato un potenziale ricevente, il donatore sarà contattato dal Registro per ulteriori accertamenti e analisi approfondite che dovranno essere svolte prima della donazione stessa.

Una sorgente alternativa di cellule staminali emopoietiche è rappresentata dal sangue del cordone ombelicale. Queste cellule hanno dimostrato di avere delle caratteristiche simili a quelle del midollo osseo e del sangue periferico e, negli ultimi anni, sono state oggetto di particolari attenzioni per le loro futuribili applicazioni cliniche.

Se hai già consultato la sezione dedicata a domande e risposte ma non hai trovato una risposta ai tuoi dubbi o ad una tua curiosità puoi scrivere all’esperto.






  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5









Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589