Menu nascosto all'interno della pagina
Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti


Tutela del donatore

Donazione di midollo osseo

Il donatore di midollo osseo è sottoposto a una serie di analisi e a un’attenta anamnesi per valutare il suo stato di salute. Una volta confermata la sua idoneità, al donatore vengono illustrate le modalità di prelievo e il consenso informato che dovrà essere letto in ogni sua parte e sottoscritto.
Il sangue midollare viene prelevato all’interno delle ossa del bacino (creste iliache), in anestesia generale o epidurale, e dura circa un’ora. Il donatore di midollo osseo dovrà assentarsi dal lavoro e dalle sue normali attività complessivamente per non più di una settimana; l’assenza è retribuita e giustificata in base a quanto previsto dall’art. 5 della Legge n. 52 del 6 marzo 2001
Il midollo prelevato si ricostituisce da solo in 7-10 giorni, quindi non si vengono a creare condizioni di carenze di alcun tipo. Circa 10 giorni prima della data fissata per la donazione,  il donatore si sottoporrà al prelievo di una o più unità di sangue, che gli verranno poi infuse in sala operatoria per bilanciare il volume di sangue prelevato. Non è necessario assumere farmaci né prima né dopo la donazione. Più di 150.000 prelievi di midollo eseguiti in tutto il mondo dimostrano che si tratta di una procedura sicura che non comporta danni o menomazioni per il donatore. Ad ogni modo, esistono dei rischi minimi legati sia all’anestesia che all’insorgere di infezioni nella sede di prelievo.   Il donatore può ritirare la sua adesione in qualsiasi momento, con la consapevolezza che solo portando a termine questo iter si può compiere un gesto di solidarietà in grado di salvare una vita.

Donazione di sangue periferico
Nel sangue che scorre nelle nostre vene è presente anche una piccola quantità di cellule staminali emopoietiche. Tuttavia, il loro numero “naturale” è insufficiente per eseguire un trapianto che possa risultare efficace. Per questo motivo, 4-5 giorni prima della donazione, è indispensabile assumere dei farmaci (noti come “fattori di crescita”) in grado di stimolare il midollo a produrre e rilasciare nel circolo sanguigno nuove cellule staminali. Il donatore è costantemente monitorato nel periodo della somministrazione, durante la fase del prelievo (simile a una comune donazione di plasma e piastrine) e, a intervalli stabiliti, anche dopo la donazione. Generalmente le procedure di prelievo (chiamato anche “staminoaferesi”)  sono ben tollerate e non richiedono alcuna anestesia. Qualche lieve disturbo (cefalea, dolori ossei e febbre), controllabile con blanda terapia farmacologica, potrebbe manifestarsi in seguito alla somministrazione dei fattori di crescita.
Ai donatori di sangue periferico si applicano le stesse tutele (assenza dal lavoro retribuita e giustificata) previste per i donatori di midollo osseo.

Donazione di sangue cordonale
La futura mamma che desidera donare il sangue presente nel cordone ombelicale al momento del parto non va incontro ad alcun rischio né per sé né per il neonato. Il sangue cordonale viene prelevato dal cordone dopo che questo è stato tagliato, senza alcuna conseguenza per il bambino. Il sangue cordonale raccolto verrà successivamente sottoposto a specifici esami e quindi se idoneo all’uso trapiantologico, conservato in azoto liquido ad una temperatura di -196°C. Al momento della donazione, la neo mamma verrà sottoposta a degli esami che verranno ripetuti dopo 6 mesi circa dal parto per escludere patologie non evidenti al momento della donazione. Sempre a distanza dalla donazione, verranno anche richieste informazioni sullo stato di salute del figlio.






  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5



Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589