Menu nascosto all'interno della pagina
Logo del Ministero della Salute




Benvenuti nel sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti
Logo del Centro Nazionale Trapianti
sito ufficiale del Centro Nazionale Trapianti


Tutela del donatore

Al pari del donatore di organi, anche il donatore di cellule staminali emopoietiche è sottoposto a una serie di analisi e a un’attenta anamnesi per valutare il suo stato di salute. Una volta confermata la sua idoneità, al donatore vengono illustrate le modalità di prelievo e il consenso informato che dovrà essere letto in ogni sua parte e sottoscritto.

Anche in questo caso, il donatore può ritirare il proprio consenso in qualsiasi momento; tuttavia deve essere informato del fatto che la sua decisione potrebbe esporre a rischi di morte il ricevente sottoposto a regime di condizionamento (vale a dire quel processo di preparazione del paziente al trapianto e mirato alla distruzione delle sue cellule midollari). In nessun momento della ricerca deve essere esercitata alcuna pressione sul donatore.

Le cellule staminali emopoietiche possono essere donate per un unico ricevente non consanguineo.  L’identità del donatore, sia italiano che proveniente da un paese estero, deve essere protetta per garantirne l’anonimato nei confronti del paziente. Questa tutela deve anche impedire a terzi, estranei al processo di ricerca, selezione, raccolta uso delle cellule staminali emopoietiche, di associare il donatore al ricevente.

Lo stato di salute del volontario che ha donato le cellule staminali emopoietiche è sottoposto a controlli, anche in assenza di particolari disturbi. I donatori di cellule staminali emopoietiche hanno diritto all’assenza retribuita dal lavoro (a questo link tutti i dettagli).

Per conoscere le modalità di prelievo rispetto alle diverse fonti di cellule staminali emopoietiche (midollo osseo, sangue periferico e sangue cordonale) si rimanda alla pagina del sito del Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo- IBMDR. In questa pagina sono anche illustrati i rischi collegati alla donazione.








Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589